Archive for the 'scrivere' Category

Merita una lettera

Quello che è successo oggi, merita una lettera.
Non un sms, né un messaggio su facebook.

E le lettere di questo millennio sono le mail.
Quasi tutte le mie lettere di ragazzina cominciavano
con delle metariflessioni su quanto scrivessi male,
quanto fossi noiosa, quanto quello che avevo da dire
fosse banale.
E così eccoci qui.
Perché le lettere devono essere lunghe.
Un po’ sentimentali.
E godibili. Le si va a leggere in terrazza,
perché così si può fumare.
E ridacchiare.
O piangere qualche lacrima senza essere viste.
Le vere lettere hanno respiro.
Qualche cancellatura.
Magari un errorino ortografico dato dalla passione e dallo slancio.
Anche perché le vere lettere si rileggono una volta sola.
Le vere lettere fanno un poco di fatica.
Infatti bisognava che ci fosse una scintilla, qualcosa che innescasse
l’urgenza di scrivere.
Io scrivevo per essere vicina.
Avevo sempre amori lontani.
Poco telefono che costava caro.
Interurbane.
Avevamo il duplex.
Ma una lettera trasuda amore.
E si sente che qualcuno ti ha pensato.
Poi la busta magari era un foglio di rivista.
Piegato e incollato.
Per stupire.
E dentro qualche pezzettino di me.
Una foto venuta bene o una cartolina scritta fitta fitta.
Quello che è successo oggi,
quei passi nel parco, il cappuccino buono,
le parole e i tuoi occhi, le storie, le lacrime piccole
che non sono uscite, il camminare a braccetto,
il freddo bisso e il cielo grigio,
il mercato e il quartiere pulsante.
Tutto questo è prezioso e sacro.
E’ un buon esempio della nostra amicizia.
E merita una lettera.
Senza dubbio.
Con tutto il mio bene
Tua a.
lettera
Annunci

qualcosa da dire

scrivere.
passione e piacere.
memoria che emerge.
presenza.
scrivere per necessità.
per dire.
dire della vibrazione
delle cellule cerebrali,
che si risvegliano.
che si attivano vigli.
quando leggi.
quando ti innamori.
quando riesci a guardare il mondo
con quella lucidità. preziosa e rara.
vuoi dire a tutti. ma non si può. rassegnati.
vuoi cercare il gesto universale,
la descrizione condivisibile.
ma non è interessante.
e allora entra. dentro. senza paura.
ma con rispetto. onorando i sommovimenti.
ciò che accade. nel presente.
possibilmente, senza giudizio.
con quella tenerezza amorevole, che di solito riservi agli altri.
quelli che non sono te.
che puoi guardare e amare e ascoltare e affascinare.
per il tuo e il loro piacere.
abbandona il tuo bisogno di controllo.
con leggerezza.
lascia che sia.
e fluirà senza sforzo.

Immagine

di nuovo. ancora. nuova.

ma sì.

di nuovo qui.

questo posto è mio. e ci faccio quello che voglio.

e scarabocchio.

tento.

mi muovo a tentoni, al buio, curiosa.

scrivere per il puro piacere della parola.
pensata.
espressa.
digitata.

attraverso le dita fluiscono i pensieri.
fare la parola.
pensare il suono.
stare dentro di me.

nuova.
felice.
potente.

insonne.

presente.

per gioco.
un gioco serissimo.
da bambini.

ma un gioco.

una vita bellissima.
per cui sono grata ogni giorno di più.

eppoi la sorpresa, la curiosità, lo stupore.

sono qui.
ora.
tornerò.
ancora e ancora.

(asangoham. punah, punah)


novembre: 2017
L M M G V S D
« Mar    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

da dove leggete?

a

quello