e l’8 marzo?

vorrei scrivere qualcosa di significativo per quella data – perchè non ce ne sia più bisogno, ma intanto, dato che l’attacco è quotidiano e ineluttabile, bisogna pensarci e lottare.

una proposta (io penso di andarci):

qui il volantino.

eppoi questo, per chi fosse a Roma, o per chi ha voglia di pensarci.

8 MARZO 2008MANIFESTAZIONE NAZIONALE di CGIL CISL UILADESIONE DI BARBARA POLLASTRINI   E’ un otto marzo in cui esserci.  Con orgoglio e fiducia. Per scandire parole di autonomia e libertà nelle piazze, nelle città, nelle istituzioni. Per raccontare la lunga storia della responsabilità femminile proprio quando il fanatismo nel mondo e i conservatorismi in Italia cercano di colpire la dignità delle donne e tramite noi la dignità di tutti. Anche per questo aderisco alla Manifestazione nazionale indetta a Roma da Cgil, Cisl, Uil  nel centenario dell’8 marzo.   Con fiducia perché viviamo un presente ricco di forze, intelligenze  e leadership femminili.  Lo vediamo qui, dove i talenti delle donne e delle giovani  sono la risorsa più fresca, più incontenibile che preme nei lavori, nella creatività, per l’innovazione di un Paese e di élites impigrite, chiuse e spesso maschiliste.  Sono ragazze che chiedono diritti ma, insieme, vogliono riconosciuti meriti e onestà. Ma lo vediamo anche nel mondo dove  milioni di donne premono per la sopravvivenza e il benessere. Guai a scordarlo: il capitolo decisivo dei diritti umani  riguarda oggi innanzitutto le donne, le più offese da fondamentalismi e terrorismo che investono persino la possibilità di nascere o di scegliere chi e come amare.  E’ in atto una violenza sistematica e diffusa che viola  il loro corpo, la loro autonomia in nome del dominio e del potere. A ricordarcelo, giorno dopo giorno, sono donne simbolo come Ingrid Betancourt, prostrata dopo sei anni di prigionia, o come Aung San Suu Kyi in Birmania. O ancora, come le migliaia di donne che in angoli diverse del mondo non si rassegnano a una condizione di sottomissione e paura.  Sono  donne diverse accomunate da un’idea di Rispetto del valore della persona. 

Ma è bello essere in tante in questo 8 marzo anche per restituire un’etica alle parole.

https://i0.wp.com/www.cittadinanze.it/files/Image/riflusso.jpg

  Perché è inaccettabile paragonare un patibolo a una sala operatoria. In questo, l’amore per la vita ci appartiene. Amore per come si nasce, per come si curano i piccoli o per come si muore. Amore per le altre. Per le migranti da non lasciare sole nella battaglia per i loro diritti. Amore per la salute, e quindi sostegno alla medicina e alla scienza alla prevenzione  Amore per la vita è unire, avere uno sguardo laico e dialogante. Amore per la vita è memoria e, per quanto ci riguarda, orgoglio di una storia. E noi abbiamo memoria  di che cos’era per le donne l’interruzione della gravidanza prima della 194. Una legge saggia, da  difendere e applicare pienamente. Ma amore per la vita significa oggi testamento biologico, correzioni della legge 40, azioni  contro la violenza, la tratta, le norme contro stalking e omofobia, oggi interrotte  in parlamento, scuola e spazi pubblici, legge per le coppie di fatto. Amore per la vita è allargare le possibilità di lavoro, soprattutto al Sud, ma ovunque nei diritti e  nel  riconoscimento dei meriti nelle carriere, della parità salariale, della tutela della maternità e della sicurezza. Amore per la vita è guardare in avanti con coraggio e generosità. Anche per sabato prossimo ci saremo in tante, differenti, unite. 

Annunci

0 Responses to “e l’8 marzo?”



  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




marzo: 2008
L M M G V S D
« Feb   Apr »
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  

da dove leggete?

a

quello


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: